AdministraciónBlog

Tutto sulla microeconomia – LA TUA FACILE ECONOMIA

Microeconomia è una branca dell’economia che si occupa di studiare il comportamento economico di persone, aziende, famiglie o mercati specifici, contrariamente a il macroeconomia che cerca lo studio economico di gruppi di grandi dimensioni come paesi, disoccupazione, inflazione, tra gli altri.

La microeconomia basa i suoi studi sull’equilibrio tra fattori come prezzi, mercati e beni.

Nel corso degli anni, la microeconomia ha ricevuto varie teorie e contributi da autori che hanno ampliato l’approccio, generando diversi rami.

Tra le teorie più comuni della microeconomia possiamo trovare:

Teoria del consumatore

Questa teoria studia la scelta che un individuo farà rispetto alle sue possibili opzioni e alle sue disposizioni monetarie.

microeconomia

Preferenze dei consumatori

Il consumatore può avere preferenze tra un bene rispetto a un altro, date due o più opzioni disponibili che vengono chiamate cesti di merci, Questa preferenza può essere per uno dei due cestini uguali, ma con qualche fattore moderatamente determinante, come un extra buono.

Funzione utile

La preferenza può essere data osservando il consumatore e che egli determini che il paniere ha le proprietà appropriate, La funzione di utilità ha il compito di calcolare la soddisfazione di un individuo quando consuma un bene.

La curva di domanda

Questa curva insieme alla curva di offerta viene utilizzata per determinare il prezzo ideale di un prodotto, il punto in cui le due curve si incontrano si chiama pareggiare della domanda e dell’offerta.

curva di domanda e offerta

Vincolo di budget

Si riferisce alla limitazione del denaro che il consumatore ha per acquistare determinati beni o servizi, questo ci indica in base al reddito del consumatore che può essere ottenuto in base al prezzo.

Teoria del produttore

In microeconomia è stabilito come la conversione dei prodotti nell’ambito della pianificazione di riduzioni di budget per aumentare i loro profitti.

Struttura del mercato

La struttura dei mercati può essere raggruppata come concorrenza perfetta o concorrenza imperfetta.

Competizione perfetta

In concorrenza perfetta il prezzo di un prodotto è dato dalla domanda e dall’offerta, dato il gran numero di acquirenti e venditori, nessuno ha il potere di manipolare i prezzi a piacimento, perché ciò avvenga il mercato deve avere le seguenti caratteristiche:

  • Non ci sono barriere all’entrata e all’uscita nel mercato.
  • Le organizzazioni e i consumatori dispongono di informazioni gratuite.
  • Non ci sono costi di transazione.
  • Prodotti e consumatori di alta qualità.

Concorrenza imperfetta

A differenza della concorrenza perfetta, in questo caso possono esserci aziende che manipolano il prezzo di mercato in base alle proprie esigenze, perché ciò avvenga il mercato deve avere le seguenti caratteristiche:

  • Ci sono difficoltà per gli offerenti di entrare nel mercato.
  • Il numero di produttori può essere minimo.

Classificazione

Concorrenza imperfetta può essere suddiviso in tre casi in cui, in particolare, il produttore determina il prezzo del bene.

  • Monopolio: C’è un solo produttore, che può modificare il valore del bene in base alla sua produzione.
  • Oligopolio: Possono esserci dei produttori e il prezzo finale è dato dal costo e dalla sua produzione.
  • Monopsonia: In questo c’è un unico acquirente e molti produttori.
microeconomia

In conclusione, la microeconomia è una branca dell’economia che fornisce informazioni per l’analisi quando si prendono decisioni o per sviluppare strategie di mercato che possono aiutare un’organizzazione ad aumentare i propri profitti.

Publicaciones relacionadas

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Botón volver arriba
Cerrar