AdministraciónBlogDestacadosEmprendimiento

Principi di gestione ✅

L’ingegnere Henry fayol è stato uno dei pionieri a scriverne i principi di amministrazione, nacque a Istanbul nel 1841, morì a Parigi nel 1925, diede un grande contributo alla procedura amministrativa e ad altre questioni legate alla teoria dell’amministrazione, stabilendo pilastri nel modello amministrativo moderno, questi contributi furono apportati nella sua opera nota come; Amministrazione industriale e generale, che pubblicò nel 1916.

14 principi di gestione secondo Henry Fayol

Il amministrazione è riconosciuto come il processo o la disciplina che aiuta pianificare, dirigere, organizzare e controllare attività per poter utilizzare al meglio le risorse e raggiungere gli obiettivi proposti. Secondo questa teoria, Fayol ha elaborato i seguenti 14 principi di amministrazione:

1. Divisione del lavoro. Il fatto che un dipendente si concentri solo su un’area, lo rende specializzato in argomenti specifici e migliora continuamente le sue capacità, quindi sarà più produttivo.

2. Autorità. È il diritto di dettare ordini dai leader, riflettendo la responsabilità delle loro funzioni, vale a dire che questi dovrebbero essere focalizzati direttamente sul rafforzamento del processo amministrativo.

3. Disciplina. I dipendenti devono obbedire, ciò avverrà fintanto che la direzione interverrà in modo corretto la propria autorità.

4. Unità di comando. Ogni lavoratore deve avere un solo capo, senza che altre aree di comando generino conflitti per più incarichi allo stesso dipendente.

5. Unità di direzione. Il personale assunto per lo stesso tipo di attività deve avere gli stessi obiettivi in ​​un unico piano. Ciò è essenziale per garantire l’unità e il coordinamento in azienda. L’unità di comando non esiste senza l’unità di leadership.

6. Subordinazione dell’interesse individuale (all’interesse generale). L’amministrazione deve considerare che l’unica importanza al di sopra delle persone è il bene comune.

7. Remunerazione. Una remunerazione adeguata è un diritto del lavoratore e un fattore motivazionale abbastanza ampio.

8. Centralizzazione (decentralizzazione). Questa è una questione relativa a seconda delle condizioni dell’azienda e della qualità del personale, ma in sintesi si riferisce all’autorità, la centralizzazione fornisce autorità a poche persone mentre il decentramento trasferisce una piccola autorità a tutti i subordinati in modo che svolgano le loro funzioni.

9. Catena sfalsata (linea di autorità). Il mantenimento di un livello gerarchico è di vitale importanza per l’unità amministrativa e per la gestione organizzativa, tenendo presente che la comunicazione non deve mai essere presentata unilateralmente, affinché i superiori siano maggiormente informati sulla situazione interna dell’azienda. D’altra parte, la catena sfalsata si riferisce al numero di livelli nella gerarchia che esistono dalla massima autorità all’ultima posizione. Si ritiene che questo livello non debba essere troppo ampio o consistere in molti livelli.

10. Ordine. A questo punto si parla sia di ordine sociale che di ordine materiale, entrambi di grande importanza. La prima si ottiene con la corretta selezione e organizzazione, la seconda invece cerca di aumentare la produttività riducendo le perdite di tempo e la cattiva movimentazione dei materiali.

11. Equità. Affinché un’organizzazione funzioni correttamente, è necessario creare un ambiente di lavoro di giustizia e gentilezza. Tutti i dipendenti devono rispondere dei loro obblighi, ma devono sempre essere trattati bene senza preferenze, al fine di raggiungere l’equità.

12. Stabilità nell’assunzione del personale. I dipendenti si comportano meglio e hanno un maggiore senso di appartenenza all’organizzazione, se hanno la sicurezza della permanenza lavorativa e del possibile avanzamento della loro carriera, nonostante un’assunzione precaria e un alto tasso di turnover del personale generi instabilità e scarso senso di appartenenza.

13. Iniziativa. L’iniziativa è un’abilità che l’organizzazione deve promuovere in tutti i suoi dipendenti, poiché le genera forza. Per alcuni manager può essere difficile perché la loro autorità potrebbe sentirsi violata.

14. Spirito del corpo. Fayol assicura che l’azienda deve svolgere un ruolo motivante nei confronti dei propri dipendenti, promuovendo l’entusiasmo, sfruttando le capacità personali di ciascun dipendente e premiando ciascuno secondo i propri meriti, senza suscitare possibili gelosie tra i colleghi.

5 elementi di gestione secondo Henry Fayol

Oltre ai principi, ha parlato anche Fayol sugli elementi più importanti nella gestione amministrativa:

  • Pianificare: Essere avvertiti contro le eventualità future sviluppando un piano d’azione per questo.
  • Organizzare: Definire come devono essere strutturate le risorse umane e materiali dell’organizzazione.
  • Condurre: Assicurati di mantenere la fluidità dei compiti assegnati al personale.
  • Coordinare: Mantenere le attività in modo ordinato per raggiungere gli obiettivi.
  • Controllo: Analizza che tutto viene eseguito secondo le regole stabilite.

Come supporto per questi strumenti, devi avere leadership aziendale.

Infine, secondo Henry Fayol, applicando questi elementi e principi dell’amministrazione ci avvicineremo a un corretto funzionamento organizzativo, al fine di raggiungere in modo soddisfacente gli obiettivi proposti e per questo motivo è di vitale importanza metterli in pratica.

Publicaciones relacionadas

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *

Botón volver arriba
Cerrar